RSS

San Giovanni, tempo (quasi) scaduto: o raccolta differenziata o tasse

21 Giu

Raccolta differenziataO raccolta differenziata o tasse. Se la monnezza selezionata non aumenterà, in termini percentuali, le tasse comunali subiranno, per l’anno 2014, una nuova impennata. Ad iniziare dalla Tares (tributo comunale sui rifiuti e sui servizi). Un solo dato per rendere l’idea del fenomeno: lo smaltimento di una tonnellata di rifiuti indifferenziati costa circa 110 euro, la stessa quantità ma differenziata circa 66 euro. Per ottenere, nell’immediato (6, 12 mesi), risultati eclatanti basterebbe “copiare” il modello Acerra.

Futuro e Libertà, partito al quale è stata assegnata, dal sindaco Luigi Pompilio, la delega all’Ambiente, ha presentato, alla maggioranza di governo, il progetto globale per estendere la raccolta differenziata a tutto il territorio comunale. Sinora espletata solo nella parte vecchia della città di san Pio. I rifiuti differenziati dovrebbero essere raccolti con la modalità del porta a porta. Stando ad alcune prime rivelazioni l’ampliamento del servizio, frutto di una intesa tra Comune e Lombardi Ecologia (ditta appaltatrice del servizio di nettezza urbana a San Giovanni Rotondo), non dovrebbe comportare nessun aumento di costo.

Ad oggi, a San Giovanni Rotondo, il dato della monnezza selezionata è basso. Ad aprile si è registrato un minimo 13 per cento. Con il grosso che arriva dal centro storico (nel 2012 nella sola zona vecchia è stata toccata quota 40%). Nei mesi addietro, grazie anche ad alcune iniziative specifiche sull’argomento (tra le quali merita menzione quella organizzata da Città Attiva, associazione civica locale), i rifiuti sono stati al centro del dibattito politico-economico del centro garganico. Raccolta, smaltimento, conferimento i termini ai quali accompagnare la parola differenziata. Le diverse sollecitazioni da parte della società civile e di alcuni partiti politici hanno portato alla luce realtà miracolose, come ad esempio quella di Acerra. Modelli usati da stimolo, da pungolo a fare, ad attivare, la raccolta differenziata. Da sprono per far decollare il ciclo differenziata anche a San Giovanni Rotondo.  Il prototipo Acerra, grosso centro della Campania, circa 60mila abitanti, è stato più volte richiamato nel corso degli incontri aventi ad oggetto i rifiuti. In poco meno di 12 mesi ha incrementato del 52 per cento la raccolta differenziata. Superando, a fine 2012, di molto il 60 per cento. Percentuale che ha consentito al Comune ed ai cittadini di ricevere premi e risparmiare sui tributi. Ad Acerra il miracolo è partito per strada. Con la raccolta stradale. Successivamente, i materiali suddivisi carta, vetro, plastica, organico e indifferenziata, ritirati direttamente a casa. Pochi i segreti del successo: eliminazione dei cassonetti, un’opera di divulgazione e informazione tra i cittadini finalizzata alla sensibilizzazione inerente temi ambientali e alle giuste nozioni di come e dove differenziare e l’attivazione permanente del metodo porta a porta.

L’unica novità attivata dal comune campano è stata quella della messa in funzione delle isole ecologiche. Apparecchiature già esistenti nella città di san Pio ma che marciano a basso, forse nullo, regime.

Come funzionano quelle in provincia di Napoli? Proprio come quelle garganiche, al momento della loro posa in opera. La gente porta la spazzatura differenziata nell’isola, la pesa e grazie ad un software che immagazzina i dati, tenendo conto anche del materiale destinato, ogni tre mesi può recarsi al Comune per ritirare i buoni ticket per fare la spesa.

In altri termini, rispetto ad Acerra, San Giovanni Rotondo possiede già, nella sua pancia, gli strumenti per tentare di compiere il miracolo sulla monnezza. Prodigio che, per una volta, potrebbe realizzarsi senza disturbare san Pio, il santo con le stimmate.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 giugno 2013 in Attualità

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: